L’online non ha celebrato i funerali della carta stampata

L’online non ha celebrato i funerali della carta stampata. E non lo farà.

«Se la storia del libro ci insegna qualcosa, è che i nuovi media non rimpiazzano quelli precedenti». Basterebbe questa semplice dichiarazione dello storico Robert Darnton a spazzare via ogni dubbio di fronte alla profezia di Philip Meyer nella sua più famosa opera “The vanishing newspaper” : «Il primo trimestre del 2043 sarà il momento in cui l’ultimo, esausto lettore getterà via l’ultimo, raggrinzito quotidiano». Eppure il dibattito resta aperto da anni, a smentire l’una o l’altra tesi e senza mai arrivare a una definitiva e convincente risposta. Ha provato a mettere un punto  il confronto organizzato a Torino dalla Stampa in occasione[…]

Read more
I 60 anni di Europa visti nei social network - Data Stampa

I 60 anni di Europa visti nei social network

Le discussioni nei social network sui “Trattati di Roma” prima, durante e dopo l’evento centrale delle celebrazioni, come si sono sviluppate? Quali sono stati i principali protagonisti? Abbiamo così analizzato Twitter e Facebook dalla mezzanotte del 20 marzo alla mezzanotte del 26. Come avviene sempre in queste occasioni da “notizia”, Twitter si è dimostrato, fra i due, il social network più vivo con oltre 232 mila messaggi, che hanno generato una viralità (insieme fra commenti, like e retweet) di oltre 412 mila elementi. Facebook, dal suo canto, pur generando un numero inferiore di post e commenti, si è dimostrato ancora una[…]

Read more