Bufale e Fake news: sinonimi completamente differenti

La maggior parte delle persone utilizza i due termini come sinonimi. Eppure, bufala e fake news hanno un significato radicalmente differente, sebbene entrambe veicolino notizie false in Rete. La diversità sta nella logica e nell’obiettivo che le muovono. La bufala ha una motivazione per lo più economica: diffonde una news falsa facendo leva su sospetti o teorie insensate per monetizzare il traffico online. Spesso si lega a temi di politica e attualità, ma generalmente non ha una motivazione politica. Al contrario accade per la fake news, imprescindibilmente legata alla politica e alla sua retorica, con l’unico scopo di diffondere ad[…]

Read more

L’immagine è la notizia

Siamo diventati onnivori dell’informazione. Rapidi, troppo rapidi nella lettura, veloci nello scorrere le news da cui ci sentiamo bombardati, siamo distratti, stressati, sempre occupati. E – come l’eterno dilemma tra l’uovo e la gallina – chissà se il mondo dell’informazione ha escogitato il sistema per “difendersi” o si è solo “adattato” ai suoi nuovi lettori. Il risultato non cambia: la fotografia è diventata la nuova modalità per comunicare una notizia. Che, non più o non solo, correda e arricchisce una news, ma addirittura la sostituisce. Un tempo sarebbe stato sufficiente indicare tale scelta come Fotonotizia, un concetto sicuramente non nuovo,[…]

Read more

Quando a fare notizia è una falsa notizia

Alcuni le definiscono una specie di “virus”, che si insinuano sui canali di comunicazione (tutti, nessun escluso) e creano un’informazione parallela, distorta, ingannevole, per fini politici o economici. Sono le fake news, le false notizie, che – sebbene siano presenti dai tempi della trasmissione orale – oggi s’innestano con maggiore facilità su web e social, diffondendosi in pochissimo tempo e moltiplicando all’infinito gli utenti raggiunti. A voler fare qualche esempio pescando nel mare magnum delle fake news, ci sono casi che sicuramente hanno “fatto scuola” sul tema: Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati, è stata (è) vittima di una[…]

Read more

Perché un articolo piuttosto che un altro

Cosa spinge un lettore a scegliere di leggere un determinato articolo piuttosto che un altro? Naturalmente – come avviene per la scelta di un libro, di un film, di uno spettacolo, di una trasmissione televisiva – ciascuno si farà guidare dalle proprie attitudini e, da decenni ormai, i giornali offrono una copertura totale di tutti i mondi: dalla politica alla cultura, dagli esteri alla tecnologia. Molto ha a che fare anche con il lavoro che si svolge, con il settore di riferimento e con il ruolo occupato: il capoufficio stampa di un’azienda alimentare non solo dovrà tenersi informato sullo scenario[…]

Read more

“Governare” le informazioni: come scrivere un comunicato stampa

Il destinatario finale: il giornalista, non il lettore. Il contenuto: mirato. Lo stile: sobrio. Sono principalmente queste le caratteristiche che un buon comunicato stampa deve possedere, che sia per il web o per la carta stampata, che annunci eventi, promozioni, premi, nuovi prodotti e servizi, vendite, attività politiche. Le vecchie cinque “W” care al giornalismo di strada sono essenziali per un comunicato: le informazioni, tutte, vanno inserite subito. L’obiettivo non è scrivere un articolo, ma fornire tutti gli elementi affinché i giornalisti possano scrivere il pezzo. E tuttavia sono da preferire i periodi corti, parole ben calibrate, pochi e selezionati[…]

Read more