Fisco e cittadini

Fisco e cittadini

Alla sua prima uscita pubblica, il neodirettore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha immediatamente messo in chiaro l’obiettivo del “rigenerato” ente: “Mi piacerebbe che il Fisco facesse pace con i cittadini e con il senso di giustizia sociale, e che la nuova Agenzia diventasse un vero e proprio Socio più che un nemico”. La dichiarazione che ha rivelato la sfida tutta nuova di Ruffini, è arrivata ieri durante la Conferenza organizzata dalla Confcommercio per presentare il rapporto “Le determinanti dell’evasione fiscale: un’analisi regionale”, a cura dell’Ufficio Studi Confcommercio-Imprese per l’Italia. E’ intervenuto anche il padrone di casa, il Presidente[…]

Read more
Robot e informazione - verso un mondo in bianco e nero

Robot e informazione: verso un mondo in bianco e nero

Tutto uguale. Senza riflessioni, senza critiche, senza analisi. Il rischio c’è ed è ogni giorno più concreto e più vicino. L’Economia del Corriere della Sera è solo l’ultimo giornale a informarci che l’esercito dei robot avanza. E non solo nelle attività più puramente manuali – dove pure un aiuto può essere interpretato positivamente. I nuovi robot sono dei giornalisti: veri e propri reporter artificiali che, secondo il progetto Radar della Press Association finanziato da Google, puntano a produrre ogni mese 30mila articoli a costo minimo per giornali locali e online, attingendo da ricchissime banche dati. Senza voler necessariamente sottolineare l’evidente[…]

Read more
L’online non ha celebrato i funerali della carta stampata

L’online non ha celebrato i funerali della carta stampata. E non lo farà.

«Se la storia del libro ci insegna qualcosa, è che i nuovi media non rimpiazzano quelli precedenti». Basterebbe questa semplice dichiarazione dello storico Robert Darnton a spazzare via ogni dubbio di fronte alla profezia di Philip Meyer nella sua più famosa opera “The vanishing newspaper” : «Il primo trimestre del 2043 sarà il momento in cui l’ultimo, esausto lettore getterà via l’ultimo, raggrinzito quotidiano». Eppure il dibattito resta aperto da anni, a smentire l’una o l’altra tesi e senza mai arrivare a una definitiva e convincente risposta. Ha provato a mettere un punto  il confronto organizzato a Torino dalla Stampa in occasione[…]

Read more
Dall’addetto stampa all’influencer - data stampa

Dall’addetto stampa all’influencer: tutto cambia per non cambiare mai

Cambiano definizioni e nomi, ma il mestiere è sempre lo stesso. Dal pr e addetto stampa all’influencer digitale lo scarto, di primo acchito, può sembrare incolmabile: per tecnologie, per linguaggio, per pubblico di riferimento, per strategie. Eppure è il messaggio, nella comunicazione aziendale/istituzionale, a farla da padrone, e il messaggio è sempre lo stesso: diffondere attività, reputazione, interventi del soggetto che si desidera comunicare. Nella visione comune, si considera influencer un utente con migliaia di “fans” disseminati tra i vari social network. Ogni volta che condivide un post, un articolo, una foto o un video riesce a ottenere moltissime visualizzazioni[…]

Read more
Stare sul pezzo

Manuale del comunicatore: stare sul pezzo

Una dichiarazione, un comunicato stampa, un articolo, un’intervista, perfino una pubblicità o un discorso politico non nascono certo a caso. Sono figli di una delle espressioni più pronunciate nel mondo della comunicazione: “stare sul pezzo”. Stare sul pezzo non vuol dire conoscere una notizia, o almeno non solo. Significa tenersi informati; sapere esattamente chi o che cosa l’ha generata, l’antefatto e gli sviluppi, tutte le reazioni, i retroscena, curiosità e “degenerazioni”; conoscerne le interpretazioni e i commenti scatenati su Facebook e Twitter, seguire il dibattito che si sviluppa intorno a essa in TV e sui giornali, sulla stampa italiana e,[…]

Read more