L’online non ha celebrato i funerali della carta stampata

L’online non ha celebrato i funerali della carta stampata. E non lo farà.

«Se la storia del libro ci insegna qualcosa, è che i nuovi media non rimpiazzano quelli precedenti». Basterebbe questa semplice dichiarazione dello storico Robert Darnton a spazzare via ogni dubbio di fronte alla profezia di Philip Meyer nella sua più famosa opera “The vanishing newspaper” : «Il primo trimestre del 2043 sarà il momento in cui l’ultimo, esausto lettore getterà via l’ultimo, raggrinzito quotidiano». Eppure il dibattito resta aperto da anni, a smentire l’una o l’altra tesi e senza mai arrivare a una definitiva e convincente risposta. Ha provato a mettere un punto  il confronto organizzato a Torino dalla Stampa in occasione[…]

Read more
Dall’addetto stampa all’influencer - data stampa

Dall’addetto stampa all’influencer: tutto cambia per non cambiare mai

Cambiano definizioni e nomi, ma il mestiere è sempre lo stesso. Dal pr e addetto stampa all’influencer digitale lo scarto, di primo acchito, può sembrare incolmabile: per tecnologie, per linguaggio, per pubblico di riferimento, per strategie. Eppure è il messaggio, nella comunicazione aziendale/istituzionale, a farla da padrone, e il messaggio è sempre lo stesso: diffondere attività, reputazione, interventi del soggetto che si desidera comunicare. Nella visione comune, si considera influencer un utente con migliaia di “fans” disseminati tra i vari social network. Ogni volta che condivide un post, un articolo, una foto o un video riesce a ottenere moltissime visualizzazioni[…]

Read more

Farmindustria: il successo basato sull’analisi dei big data

A una prima, superficiale lettura, quelli della sanità e della comunicazione potrebbero sembrare due mondi distanti. Eppure, volendo interrogare gli osservatori e gli analisti i due settori risultano intimamente connessi. Non tanto e non solo per le polemiche legate ai vaccini che negli ultimi mesi hanno riempito i media, ma perché i Big Data rappresentano ormai la fonte primaria per la costruzione di una strategia. Lo ha illustrato in maniera chiara questa mattina il Presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, all’Assemblea Pubblica che si è tenuta a Roma, incentrata quest’anno sul tema “Next generation Pharma”. Alla presenza della Ministra della Salute[…]

Read more
Forse molto, troppo rumore per 2000 euro

Forse molto, troppo rumore per 2000 euro

E’ di ieri la sentenza del Tar del Lazio secondo cui “è confermata l’aggiudicazione a Data Stampa della gara al massimo ribasso per l’affidamento del servizio di Rassegna stampa Nazionale e Web e Social indetta dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato”. La decisione arriva a seguito del ricorso della società L’Eco della Stampa, cui era stato assegnato provvisoriamente l’appalto. Provvisoriamente perché, dopo il consueto periodo di prova, il servizio è stato sospeso, dietro motivazione che “l’obiettivo programmato non è stato raggiunto”. In particolare, si legge nella sentenza del Tar che “si sono rilevate diverse criticità”: “mancata clusterizzazione della notizia mediante[…]

Read more
Stare sul pezzo

Manuale del comunicatore: stare sul pezzo

Una dichiarazione, un comunicato stampa, un articolo, un’intervista, perfino una pubblicità o un discorso politico non nascono certo a caso. Sono figli di una delle espressioni più pronunciate nel mondo della comunicazione: “stare sul pezzo”. Stare sul pezzo non vuol dire conoscere una notizia, o almeno non solo. Significa tenersi informati; sapere esattamente chi o che cosa l’ha generata, l’antefatto e gli sviluppi, tutte le reazioni, i retroscena, curiosità e “degenerazioni”; conoscerne le interpretazioni e i commenti scatenati su Facebook e Twitter, seguire il dibattito che si sviluppa intorno a essa in TV e sui giornali, sulla stampa italiana e,[…]

Read more