Stare sul pezzo

Manuale del comunicatore: stare sul pezzo

Una dichiarazione, un comunicato stampa, un articolo, un’intervista, perfino una pubblicità o un discorso politico non nascono certo a caso. Sono figli di una delle espressioni più pronunciate nel mondo della comunicazione: “stare sul pezzo”. Stare sul pezzo non vuol dire conoscere una notizia, o almeno non solo. Significa tenersi informati; sapere esattamente chi o che cosa l’ha generata, l’antefatto e gli sviluppi, tutte le reazioni, i retroscena, curiosità e “degenerazioni”; conoscerne le interpretazioni e i commenti scatenati su Facebook e Twitter, seguire il dibattito che si sviluppa intorno a essa in TV e sui giornali, sulla stampa italiana e,[…]

Read more
Crisis Management

Crisis management, à la guerre comme à la guerre

“À la guerre comme à la guerre”. Con le proprie truppe, le proprie armi, le proprie strategie. Ma, se la “guerra” di cui si parla è la comunicazione, quello che conta è chi si schiera in campo quando l’emergenza arriva. E’ il concetto introdotto dalla scienze sociali di crisis management, che si innesca quando un evento, interno o esterno, mina la reputation di un’azienda, di un’istituzione pubblica, di un partito politico, di un personaggio. Superfluo sottolineare come oggi proprio la reputation di un soggetto passi e si fondi sui mezzi di comunicazione, e come, considerata la vastità e l’incontrollabilità di[…]

Read more
Il Villaggio globale - Marshall McLuhan

Oltre il Villaggio globale

Lo diceva già Marshall McLuhan nella sua Galassia di Gutenberg: “Ogni miglioramento nelle comunicazioni aumenta le difficoltà di comprensione”. E lo diceva quando sui quotidiani toccava fare i conti col pastone politico, con le lunghe analisi di editorialisti esperti e i lunghissimi reportage di cronisti in viaggio. Quando radio e tv avevano ancora una funzione principalmente educativa, senza contenitori di politica, di cronaca, di intrattenimento, senza le maratone in diretta anche dal più lontano, minuscolo punto del pianeta. E quando, soprattutto, la Rete era nella sua fase embrionale, quando i social network non potevano neppure essere immaginati, quando i media[…]

Read more